Formula uno paddock

Conferenza stampa piloti Gran Premio di Olanda a Zandvoort

Conferenza stampa piloti Gran Premio di Olanda a Zandvoort

Sainz

Conferenza stampa piloti Gran Premio di Olanda a Zandvoort

In conferenza stampa Sainz ha proiettato l’obbiettivo alla stagione 2024 visto che ormai sia il campionato piloti che quello costruttori sono già stati praticamente assegnati. Il pilota spagnolo ha dichiarato di avere capito insieme alla squadra qual è il problema della Ferrari e che per il momento l’obbiettivo è quello di arrivare prima di Mercedes, Aston Martin e Mclaren nel campionato costruttori.

Gasly

dice che dopo la rivoluzione in casa Alpine hanno acquisito nuove competenze che potrebbero dare linfa alla squadra, soprattutto dopo il buon piazzamento della Sprint di Spa Franchocamp.

Sargeant

ha l’obbiettivo di migliorare il proprio stile di guida per sfruttare al massimo le potenzialità della FW44.

Zhou

dopo la compilazione del nuovo calendario che vede il Gran Premio di Cina tornare a fare parte del circus di Formula uno (sempre che, come avvenuto negli anni scorsi, non lo annullino all’ultimo minuto) il pilota è prossimo al rinnovo che dovrebbe arrivare a breve.

Magnussen

Magnussen se Zhou aspetta il rinnovo, lui l’ha già ottenuto ed è molto felice di lavorare con Haas e il compagno Hulkenberg

Verstappen

“Preferisco sempre avere sempre gare lineari e tranquille, ma succede poche volte. I team sono tutti vicini, ma è chiaro che è preferibile vincere con Gran Premi più tranquilli…”.

Ricciardo

non ha obbiettivi precisi, anche perché ha fatto una carriera così lunga e piena di avventure ad alti livelli che è pronto per ogni sfida.

Alonso

vuole tornare a competere con i team maggiori e in Olanda il team Aston Martin ha portato degli aggiornamenti importanti per il proseguo della stagione.

Russell

ha due obbiettivi: vincere una gara e consolidare il posizionamento nel campionato costruttori, il primo obbiettivo si potrebbe raggiungere se Verstappen perdesse l’aereo, il secondo è un po’ più semplice visto che Ferrari e Aston Martin non hanno una qualità così eccellente.

Alberto Gatti, Blogger di Formula uno

formula uno